UNO CASE IMMOBILIARE

Elenco News

Home > Elenco news
  • E' ORA DI CAMBIARE LA CALDAIA?

    E' ORA DI CAMBIARE LA CALDAIA?

    24/10/2017

    E’ arrivato il momento di riaccendere il riscaldamento, per chi desiderasse cambiare l’impianto “last minute” potrà decidere di percorrere tre strade, in relazione al tipo di impianto e ricevere un aiuto economico statale:

    1)ECO-BONUS

    CALDAIA A CONDENSAZIONE: detrazione fiscale , eco-bonus del 65% (da recuperare tramite “sconto” sull’Irpef in rate di 10 anni, fino ad un massimo di € 30.000) per il risparmio energetico, confermato per ora fino al 31.12.2017, con estensione fino al 2021 per chi esegue opere in condominio oppure detrazione fiscale del 50% rientrante nelle ristrutturazioni edilizie. La condizione principale affinché sia possibile usufruire della detrazione fiscale è che la caldaia installata deve soddisfare alcuni livelli di rendimento certificati dal produttore.

    2)DETRAZIONE DEL 50%

    Qualora il prodotto scelto non rientri nei requisiti per l’eco-bonus è sempre possibile richiedere le detrazione del 50%, facendo attenzione ad effettuare il pagamento tramite bonifico specifico e dichiarare la spesa nella dichiarazione dei redditi.

    3)CONTO TERMICO

    Può essere un’importante opportunità per chi pensa di ricorrere ad una pompa di calore o una caldaia a biomassa. In questo caso, il contributo statale è più ridotto (può essere pari anche alla metà del 65% previsto per la caldaia a condensazione) ma viene erogato direttamente sul conto corrente del titolare della pratica, a 90 giorni dalla fine dell’intervento, in unica soluzione per importi fino a € 5.000,00, o al massimo in due tranche annuali. Il calcolo del contributo ottenibile con il conto termico è piuttosto complesso, l’ammontare dipende dalle caratteristiche dell’impianto installato, dalla zona climatica di riferimento.

    Indietro